Viewing entries in
news

Prova il nuovo Grigrì e le corde Petzl

22_05_2017.jpg
 

Giovedì 25 maggio dalle 18.30 alle 23.00, in collaborazione con Petzl e A.s.d. Arrampicata Sportiva Padova,  puoi provare il nuovo Grigrì + le corde Petzl presso la struttura d’arrampicata in Via Pelosa 74/C a Padova c/o Centro Sportivo “Brentella”.

Vieni a scoprire il nuovo assicuratore con sistema frenato assistito e maniglia antipanico.

Test materiali in anteprima, ci saranno due tecnici-commerciali specializzati nell’arrampicata che daranno consigli pratici, video e altro ancora.

Fine serata rinfresco per tutti i partecipanti!

PRESERVING THE FUTURE

3 giorni con le metodologie più avanzate per dare più futuro alla TUA IMPRESA!

“La logica ti porta da A a B. L’immaginazione ti porta ovunque” A. Einstein

GELIDO RISVEGLIO. VIAGGIO IN CINA. I DIARI DEL BRAC.

03_02_2017.jpg
 

Un team composto da sei sportivi professionisti, capitanati dal freerider Massimo Braconi, detto Brac, alla ricerca del connubio perfetto tra la passione dello sport e la cultura della terra ospitante. Un gusto sorprendentemente cinematografico racconta il viaggio del team in una terra carica di cultura e motivazione che è la Cina. Un entusiasmante racconto fatto di realtà e situazioni che ha visto il nostro protagonista imbattersi in una valanga sul vulcano Chang Bai Shan e un team di atleti e amici a suo seguito uniti per uno scopo reale e inequivocabile: quello della sopravvivenza e dello spirito di squadra. Il progetto apre una porta sul mondo delle emozioni e dell’universo umano, nonché geografico, che questi atleti ricercano e scelgono di raccontare. Le loro esperienze muovono e commuovono, attraverso i loro sguardi si rivelano mondi inattesi, a volte ingenui e spesso incantevoli.

Ti Aspettiamo Giovedì 16 febbraio 2016 ore 20.45 / Presso: ZABLE SPORT
VILLATORA DI SAONARA (PD) - VIA ZAGO, 56 - TEL. 049 8790306 - www.zable.com

INGRESSO GRATUITO, POSTI LIMITATI. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL 15.02.17.
AL RAGGIUNGIMENTO DEI POSTI SI CHIUDE LA DISPONIBILITA’.

LIBERI COME IL VENTO, DI SOGNARE, DI VOLARE, DI RICOMINCIARE

serata 10_11_2016.jpg
 

Filmati e immagini sul trail running con la vincitrice del Tor des Geants 2016 LISA BORZANI.


Giovedì 10 novembre ore 20.45. 

Auditorium Scuole Medie, via Don Milani – Villatora di Saonara(Pd). 

Ingresso gratuito per info: 049 8790306  info@zable.com

Coppa Italia & Campionato Regionale Lead

Gara Arrampicata 25-09-2016.jpg
 

Arrampicata Sportiva Padova

25 Settembre 2016 - Impianto Polifunzionale C.S. Bretella - Via Pelosa, 74/c - 350143 Padova

FERRATE …primo contatto con il mondo verticale. Zabel Sport presenta Gianni Bavaresco

serata 28-07-2016.jpg
 

FERRATE …primo contatto con il mondo verticale.

GIOVEDI’ 28 LUGLIO 2016 ore 20.45

c/o ZABLE SPORT
Presenta Gianni Bavaresco

Alpinista, Istruttore Nazionale di Alpinismo del Club Alpino Italiano.                              Componente della Scuola Centrale del Soccorso Alpino e collaboratore del Centro Studi Materiali e Tecniche del CAI.

Da quando è entrata in vigore la normativa europea EN 958, relativa ai set da ferrata, ci sono stati molti sviluppi. La serata ha l’obiettivo di dare informazioni utili per poter avvicinarsi alle ferrate, in modo piu’ consapevole, limitando eventuali atteggiamenti pericolosi.

Serata gratuita – prenotazione obbligatoria Tel.049/8790306.
Al raggiungimento dei posti disponibili si chiude la disponibilità per la serata.

La campionessa

Nome: Borzani Lisa

Società: Amatori Atletica Chirignago

Residenza: Teolo (PD)

Anno: 1979

Data di nascita: 12.05.1979

Nazionalità: ITA

Chi è Lisa?

Lisa è una ultramaratoneta che nasce dalla strada e si innammora del trail correndo per i sentieri a contatto con la natura. Anzi alla prima esperienza trail ebbe una sorta di trauma: “Alla fine del mio primo tentativo di ultratrail di 50 km arrivai al traguardo 3 ore dopo il mio compagno e, quasi in lacrime per la troppa fatica provata, gli dissi: “Mai più! Asfalto per tutta la vita!… Poi l’anno successivo cominciai ad allenarmi per il Tor des Geants”.

Intervista.

D. Cosa significa per te essere ultramaratoneta?
R. “Nel senso stretto del termine significa percorrere distanze superiori ai classici 42 km, in senso più ampio amare correre su strada o per sentieri per un periodo di tempo abbastanza lungo da far entrare in gioco variabili diverse oltre a quelle della classica gara di corsa, variabili che riguardano l’ambiente esterno ma anche il proprio intimo modo di vivere la lunga distanza”.

D. Qual è stato il tuo percorso per diventare un’ultramaratoneta?
R. “Sono partita dalle gare su strada e dalla maratona corse per seguire le orme di mio padre, anche lui maratoneta. Poi con il tempo mi è venuta la voglia di provare una 50 km e poi il mitico Passatore di 100 km. Infine, grazie al mio compagno Paolo, amante della montagna, ho scoperto l’ultratrail”.

D. Cosa ti motiva ad essere ultramaratoneta?
R. “La voglia di pormi degli obiettivi, anche importanti come distanza o dislivello (nell’ultratrail), e cercare di lavorarci su per raggiungerli”.

D. Che significa per te partecipare ad una gara estrema?
R. “Significa mettermi in gioco, provare a raggiungere l’obiettivo prefissato, iniziare un’avventura programmata e preparata”.

D. Hai sperimentato l’esperienza del limite nelle tue gare?
R. “Si, credo di sì. Al Tor des Geants, quest’anno sono arrivata al limite non tanto dal punto di vista della gestione della fatica bensì da quello della gestione del sonno. Le prime tre notti di gara ho gestito la carenza di sonno con dei microsonni ma l’ultima notte (la quarta) è stata dura e credo di essere arrivata proprio al limite delle mie possibilità in tal senso”.

D. Quale è stata la tua gara più estrema o più difficile?
R. “Il Tor des Geants… ma è stata anche l’esperienza più bella che abbia mai sperimentato!”.

D. Cosa hai scoperto del tuo carattere nel diventare ultramaratoneta?
R. “Che a volte (non sempre purtroppo!) io (come chiunque altro) posso trovare dentro me delle risorse fisiche e mentali che non immaginavo lontanamente di possedere”.

D. Cosa ti spinge a spostare sempre più in avanti i limiti fisici?
R. “La curiosità e la voglia di vedere se ce la posso fare, sempre con la consapevolezza che non sono un super eroe e che posso fallire perché fa parte del gioco”.

 

D. Cosa pensano i tuoi familiari ed amici della tua partecipazione a gare estreme?
R. “Paolo, il mio compagno, condivide tutto con me: allenamento, gare, preparazione… e questo oltre ad essere stupendo è anche una bellissima fonte di forza. Mia mamma dice il rosario tutte le sere affinchè il Signore mi convinca a smettere perché teme che io, abbastanza minuta, possa consumarmi del tutto! Mio papà però è mio segreto complice! I miei amici che praticano anche loro le ultra mi capiscono benissimo. Gli altri un pò meno ma mi supportano ed incoraggiano lo stesso”.

D. Come è cambiata la tua vita familiare, lavorativa?
R. “Devo cercare di incastrare tutto: lavoro, famiglia e sport, richiedendo le ultra molte ore da dedicare all’allenamento. Ho però la fortuna di condividere questa passione con il mio compagno, e tutto risulta più facile”.

D. Hai un sogno nel cassetto?
R. “Sì… ma non si dice, sennò non si avvera!”.

BEN NEVIS - SCOZIA / Presenta Gianni Bavaresco

BEN NEVIS - SCOZIA

MARTEDI’ 31 MAGGIO 2016 ore 20:45
c/o Zable Sport.


Presenta Gianni Bavaresco

Alpinista, Istruttore Nazionale di Alpinismo del Club Alpino Italiano, componente della Scuola Centrale del Soccorso Alpino e collaboratore del Centro Studi Materiali e Tecniche del CAI.

 Gianni Bavaresco

Gianni Bavaresco

SERATA GRATUITA – prenotazione obbligatoria Tel.049/8790306
Al raggiungimento dei posti disponibili si chiude la disponibilità per la serata. 

ZABLE SPORT Via Zago 56 – 35020 Villatora di Saonara (PD)