Assistenza Tecnica e di Counseling - Luca Zambolin - Zable Sport

CHI E' LISA - LA CAMPIONESSA (scheda dell'Atleta)  >>


Altimetria della Gara

 Clicca sull'immagine per scarica il PDF dell'altimetria

Clicca sull'immagine per scarica il PDF dell'altimetria

MARTEDÌ 13.09.16 ore 09.23

Lisa ha transitato per Gressoney, fisicamente si sente bene e si sta dirigendo a Col Pinter 2776 m; in questo momento ha un buon vantaggio sulla Spagnola Silvia Trigueros. 

FORZA LISA!!! 

Ore 14.43 Champoluc  

Lisa appena arrivata alla base vita, mantiene un buon vantaggio e ora sta sistemando una vescica al piede. Il tempo è cambiato e ci sono 18 gradi.

 Lisa all'uscita della base vita di Champoluc     

Lisa all'uscita della base vita di Champoluc  

 

image.jpg

Trasferimento in auto da Champoluc a Valtoumenche, per recarsi alla prossima base vita.

 

image.jpg

...a volte non tutto si può sempre pianificare

image.jpg

Ore 18.09 arrivo base vita di Valtoumenche, attendiamo Lisa e il tempo regge!

 

image.jpg

Ore 18.10 arriva il forte spagnolo Pablo Criado Toca, uno dei potenziali finalisti per il podio; al momento Pablo e' in 5 posizione. Lisa al momento è 7 assoluta nella classifica generale.

 

image.jpg
 Momenti di studio con Remigio Brunelli General Manager Tecnica Group China. Tecnica e' main sponsor di Lisa.

Momenti di studio con Remigio Brunelli General Manager Tecnica Group China. Tecnica e' main sponsor di Lisa.

Ore 18.50 Lisa arriva alla base vita di Valtoumenche, al momento ha un vantaggio di 4 ore da Stephanie Case.

 

image.jpg

...pochi metri all'accogliente base vita di Valtournenche. 

image.jpg

Sistemazione piedi con controllo vesciche e "riempimento" pancia! 

image.jpg
 ...ogni sguardo di Lisa e' un segnale! 

...ogni sguardo di Lisa e' un segnale! 

Ore 19.10 Lisa riparte per Fenetre du Tsan 2738m. Appuntamento con Lisa questa notte al Rif. Magia' 2007 m

 Dopo una giornata in Valle d'Ayas partiamo per il rifugio Magia.          Luca e Remigio Brunelli General Manager Tecnica Group China.

Dopo una giornata in Valle d'Ayas partiamo per il rifugio Magia.          Luca e Remigio Brunelli General Manager Tecnica Group China.

Ore 22.00 arriviamo al rifugio Magia' in Valle di S.Barthelemy, dopo circa 2 ore di strada. La stanchezza e le distrazione si fanno sentire, abbiamo sbagliato più volte strada e prima di salire al rifugio Magia' dobbiamo percorrere per 7 km una poderale con fondo sterrato, decidiamo di salire con un'unica macchina.

 

image.jpg

Ore 23.15 arrivano assieme il terzo e il quarto atleta, lo spagnolo Julio Cernuda Aldecoa e il francese Ressen Court Eric. Conduce la classifica con ampio vantaggio il bergamasco Oliviero Bosatelli. Oliviero al rifugio Magia si è fermato 10 minuti per una birra e un panino, mangiando con molta tranquillità!!!

image.jpg

Ore 23.30 arrivo del quinto atleta il fortissimo spagnolo Julio Criado Toca, alpinista completo oltre a partecipare al Tor ha scalato in stile alpino tutte le montagne valdostane che superano i 4000 metri di altitudine, concatenando i giganti della Valle d'Aosta a piedi e di corsa. Un viaggio lungo 440 km e durato 10 giorni.

 

image.jpg
image.jpg

Ore 00.45 Lisa e' arrivata al rifugio Magia', ora cerca di recuperare le forze per la salita al Col Vessonaz 2788 m. Dopo Col Vessonaz l'aspetta una lunga discesa fino ad Oyace quota 1463. Da lontano abbiamo visto la sua lampada frontale, sono uscito andandogli incontro 100 m prima dell'arrivo non di più per non infrangere la regola dei 150 m. Condizioni fisiche buone...mentali "presente"! Aggiorniamo Lisa sulla classifica provvisoria, discutiamo della prossima tappa e ultime notizie dove si trova Paolo Pajaro, suo compagno nella vita e nello sport.

Il vantaggio che Lisa ha accumulato e' aumentato giorno dopo giorno, in questo momento è di 6.30 ore dalla Stephanie Case. Lisa ha necessità di riposare e vuole dormire 15 minuti, con Remigio decidiamo di farle un "regalo" e gli diamo 10 minuti in più. Al suo risveglio mentiamo "spudoratamente" su quanto è rimasta ferma, diversamente non potevamo fare altrimenti avrebbe aumentato ulteriormente il ritmo della gara.

Quando si corre una gara così prestigiosa nonostante il distacco accumulato, a volte per l'atleta, è difficile avere la percezione corretta del tempo...che sembra non bastare mai! Dopo "lunga dormita" si sistemano le vesciche, cambio calze, cibo....e arriva l'ora di continuare la gara e partire.

Ore 02.10 Lisa riparte...FORZA LISA!!!!

Mercoledi 14 settembre ore 03.27 Lisa ha valicato Cuney e sta scendendo verso Oyace, prima di arrivare gli aspettano 14 km di discesa che la impegnerà molto fino alle prime luci del giorno. La temperatura è di 13 C con una leggera brezza e luminosita' molto alta grazie alla luna e la non presenza di nuvole.

Curiosita del giorno: il percorso in molti punti e' segnato da bandierine  fluorescenti utili quando la visibilità e' scarsa, in particolare durante la notte(le lampade frontali le rendono molto visibili), ma questa notte i primi atleti che hanno corso il tratto da Valtournenche a rifugio Magia' hanno trovato pochissime bandierine.

Perche mancavano? Perché le mucche hanno pensato ben di mangiarle!!!  

Ore 04.15 siamo arrivati base vita di Oyace. Remigio prepara e dispone il materiale per eventuali cambi o per esigenze che Lisa necessità. Io intanto mi preparo per dialogare con Lisa pensando cosa e come comunicare, perché questo è un momento molto delicato...il traguardo si avvicina ma c'è ancora "molto da menare le gambe"(come dice Lisa), non si può fare passi falsi.

image.jpg

...cerchiamo di ingannare il tempo stendendoci dove possibile, nelle panche, dentro l'auto ma il sonno per la tensione accumulata non si fa vedere! 

image.jpg

Ore 07.25 arrivo di Lisa. Nella discesa verso Oyace , al momento, ha registrato il secondo intertempo dopo il leader della gara. Discesa molto dura per la lunghezza con temperature "fresche".

Ripartita alle 08.15 dopo aver recuperato l'energia necessaria per la salita al Cop Brison 2492 m. 

image.jpg
 All'uscita della base. 

All'uscita della base. 

Ore 09.40 arriviamo all'ultima base vita di Ollomont, mancano 53 km al traguardo di Courmayeur e il fortissimo bergamasco Oliviero Bosatelli conduce la classifica. Bosatelli e' un atleta completo sia per capacità fisiche, per grande concentrazione e tranquillità anche quando mangia i suoi integratori preferiti...pasta, panini e corroborante birra!

Ore 10.05 arrivo di Pablo Criado Toca che "ricresca" con del ghiaccio le caviglie e i tibiali prima di ripartire!

image.jpg

Ore 10.26 arrivo del francese Ressencourt Eric altro grande favorito per il podio.

image.jpg

Attendiamo l'arrivo del quinto atleta lo spagnolo Julio Cernuda Aldecoa e di Lisa che al momento è sesta nella classifica generale, con un vantaggio di 7 ore da Stephanie Case.

image.jpg

FINALMENTE WI FI...così posso aggiornare il diario!

Ore 11.50 Lisa e' arrivata ad Ollomont, dopo 20 minuti e' ripartita per Saint Rhemy en Bosses 21 km di distanza e 1400 m D+ passando Col Champillon.

 

image.jpg

Ripartiamo subito per Saint Rhemy en Bosse.

 

 Arrivo a Saint Rhemy en Bosse, caratteristico paesetto valdostano. 

Arrivo a Saint Rhemy en Bosse, caratteristico paesetto valdostano. 

Attediamo Lisa per l'ultimo contatto prima di Courmayeur, mancano così 30 km al traguardo ma c'e da salire in notturna il famoso e temuto Col Malatra 2936 m. Le previsioni sono impegnative, le temperature scenderanno e nella notte è previsto un forte peggioramento con temporali e neve sopra i 2800 m.

Ora sta piovendo nella parte bassa della Valle d'Aosta, su in montagna il tempo al momento "tiene"!!! 

Il vantaggio da gestire da parte di Lisa verso la canadese residente nella striscia di Gaza sono di ore 8.30. 

Lo spagnolo Pablo Crida Toca pronto per l'assalto del terzo posto ma deve tenere a bada il francese Ressencourt Eric.

 Pablo nel controllare il materiale e' molto attento e metodico. 

Pablo nel controllare il materiale e' molto attento e metodico. 

Arriva poco dopo il francese Eric.

image.jpg

Appena partono noi siamo operativi

image.jpg
image.jpg

Inganno il tempo aspettando Lisa...tirando una pallina rossa ad un simpaticissimo carlino...ma dopo la duecentesima volta che lancio la pallina...rinuncio al successivo lancio perché l'amico a 4 zampe e' instancabile!!!

Poco dopo arriva Lisa, si ferma il tempo utile per sistemare i piedi e mangiare della pasta in bianco con un po' di olio.

image.jpg

Ultima immagine di Lisa prima dell'arrivo a Courmayer...credo sia la foto più significativa che ho fatto a questo TOR!!! 

Alle ore 18.01 riparte per l'ultima notte e l'ultima fatica prossimi contatti di controllo orario saranno nella notte al rifugio Frassati previsto per le 22.00/22.30 e il rifugio Bertone verso le prime luci dell'alba. 

Accompagno Lisa per gli ultimi 100 m per le ultime indicazioni. 

Alle 20.30 ripartiamo per Courmayer ci aspetta 1.30 ora di viaggio. 

Prima di partire con Remigio per l'ultima volta decidiamo chi sta davanti con l'auto, un po' come i ciclisti il più fresco "tira" e l'altro segue.

MUCCHE MUCCHE MUCHE!!! 

Scendendo verso valle in un rettilineo molto largo e veloce abbiamo avuto la fortuna di incrociare delle auto che  ci segnalavano un pericolo lampeggiando i fanali, abbiamo rallentato e con grande sorpresa ci siamo trovati tre mucche nere(strada completamente buia) in mezzo alla strada che leccavano la mezzaria bagnata dalla pioggia!!!

Avventura appena iniziata...perché dopo mezz'ora di autostrada dentro un tunnel a velocità sostenuta l'auto di Remigio fora; il pilota capace rallenta l'auto in sicurezza e fortuna vuole che dopo 100 m c'è un cantiere. Questo vitale riparo ci protegge dal passaggio veloce dei camion che vanno in Francia attraversando il traforo del M.te Bianco. Cambio gomma in tempi record, con la super visione del controllore del cantiere dopo poco ripartiamo per Courmayer. Tutto quello che è avvenuto dal cantiere in autostrada fino all'arrivo di Lisa a Courmayer non possiamo raccontarlo ora, ma vi prometto che quando organizzeremo la serata sul TOR con Lisa e Paolo verra' raccontato.

Giovedì 15 settembre 2016 ore 05.10 arrivo della regina del Tor des Geants 2016 LISA BORZANI. Viene così coronato il sogno nel cassetto inseguito da tempo, con grande contentezza per tutti noi; io mi sento molto soddisfatto per tutto il lavoro fatto con Lisa, iniziato 11 mesi fa, e terminato con il più alto dei risultati.

 Lisa varca il traguardo  

Lisa varca il traguardo  

image.jpg
image.jpg
 Luca, Lisa e Remigio. 

Luca, Lisa e Remigio. 

Sono le 06.30 del mattino e' arrivata l'ora di riposare nell'attesa dell'arrivo del mitico Paolo! 

Prima di stenderci Lisa ci racconta delle difficoltà trovate a Col Malatra, pioggia misto neve e visibilità assente. Per passare il Col Malatra nelle ore notturne c'è una guida alpina che assiste gli atleti e che decide se fermarli o accompagnarli nel tratto più esposto e pericoloso. Al risveglio abbiamo appreso che dopo Lisa sono passati altri due atleti e subito dopo hanno bloccato il passaggio finché la situazione non si è stabilizzata.  

Ore 16.00 attendiamo l'arrivo di Paolo che dopo poco lo vediamo spuntare , salire la pedana e varcare l'arco chiudendo il suo TOR con una bella prestazione al 23 posto!

BRAVO PAOLO!! 

 

image.jpg
 Paolo e Lisa

Paolo e Lisa

 Paolo posta il suo autografo sul manifesto del Tor des Geants 2016.   Domenica 18 settembre 2016 grande festa a Courmayer con la premiazione dei vincitori.   I numeri del TOR: 330 km - 24000 m D+, 150 ore per concludere la gara, 2000 volontari, 34 comuni, 70 paesi stranieri presenti, 2500 pre iscritti, 770 atleti accettati, più di 300 ritiri, oltre un milione e 300 mila persone hanno seguito su facebook.

Paolo posta il suo autografo sul manifesto del Tor des Geants 2016. 

Domenica 18 settembre 2016 grande festa a Courmayer con la premiazione dei vincitori. 

I numeri del TOR: 330 km - 24000 m D+, 150 ore per concludere la gara, 2000 volontari, 34 comuni, 70 paesi stranieri presenti, 2500 pre iscritti, 770 atleti accettati, più di 300 ritiri, oltre un milione e 300 mila persone hanno seguito su facebook.

Classifica finale maschile TOR 2016

1) Oliviero Bisatelli

2) Oscar Perez Lopez

3) Pablo Criado Toca

Classifica finale femminile TOR 2016

1) Lisa Borzani

2) Stephanie Case

3) Maria Semerjan

 

Cosa dire di questo TOR?

Per me e' stata un importante esperienza professionale e umana, accanto ad una fortissima atleta, una bella sintonia di lavoro con Remigio "Miso", ma anche di relazione con altri atleti, con le assistenze dei team e con i volontari, impreziosito dalla presenza della natura che in Valle d'Aosta certamente non manca...mucche comprese!

Luca Zambolin

Counselor metodo Freewalking

Tecnico Nazionale di NW

Operatore di Training Autogeno ambito Sportivo

---------------------------------------------- 

Altre immagini del Tor des Geants

 ---------------------------------------------

image.jpg
image.jpg
image.jpg
image.jpg
image.jpg
image.jpg

THE END! 

NON È FINITA...IMMAGINI DELLA FESTA A SORPRESA DI LISA!!! 

 Dalla Cina al furore...di Lisa! 

Dalla Cina al furore...di Lisa! 

 Lisa con scarpe eleganti e un anguria! 

Lisa con scarpe eleganti e un anguria! 

 Yeahhh!!! 

Yeahhh!!! 

 Evviva il gruppo è riuscito a mettere Lisa sui tacchi! La vedremo in futuro in questa mise??? 

Evviva il gruppo è riuscito a mettere Lisa sui tacchi! La vedremo in futuro in questa mise??? 

 E per finire, ma solo per oggi: papà e mamma di Lisa, grandi tifosi della regina del TOR 2016.

E per finire, ma solo per oggi: papà e mamma di Lisa, grandi tifosi della regina del TOR 2016.

Domenica 18 settembre Courmayer. 

 

image.jpg
image.jpg
image.jpg
image.jpg
image.jpg